Una riempitrice isobarica per lattine può essere la soluzione ideale per conservare al meglio la tua birra. Dai un’occhiata alle proposte di Comac per trovare quella giusta.

Dixie Microbrew 20-4

Il confezionamento di bevande come la birra richiede un procedimento molto accurato. La qualità di questo prodotto, infatti, dipende moltissimo dal sapore e dalla consistenza. Esistono diverse tipologie di confezionamento: in bottiglia, in lattina e in fusto.

Per quanto riguarda le lattine, è fondamentale che i produttori di birra dispongano della macchina isobarica giusta per il riempimento, in modo da ottenere un prodotto di qualità in tempi brevi. In questo articolo vedremo:

Perchè scegliere una riempitrice lattine di birra isobarica

Il riempimento delle lattine con macchine isobariche è particolarmente efficace nel confezionamento di prodotti schiumosi ed è tra i più utilizzati dai birrifici. Le riempitrici isobariche, infatti, permettono di evitare la formazione di schiuma e la fuoriuscita di liquidi, oltre a mantenere inalterato il sapore della birra e a limitare al massimo il deposito sul fondo.

Comac offre riempitrici completamente automatiche capaci di riempire un’elevata quantità di lattine l’ora in qualsiasi formato (alluminio e a banda stagnata) in base alle esigenze del cliente. Le due categorie principali di macchine comprendono:

I principali modelli di riempitrici isobariche Comac

Ecco i principali modelli di riempitrici isobariche per il confezionamento di birra in lattina offerti da Comac:

 

 

 

 

PEGASUS 8-1 V2: Riempitrice isobarica per lattine
in grado di confezionare 4000 lattine da 0,33l l’ora.

 

 

 

 

 

 

MICROBREW 10-2(6.000 CPH): Riempitrice isobarica
in grado di confezionare fino a 6000 lattine l’ora.

 

 

 

 

 

MICROBREW 20-4 (12.000 CPH): Riempitrice isobarica
in grado di confezionare fino a 12.000 lattine l’ora.

 

 

Visita anche la sezione dedicata alle macchine usate per non perdere nessuna occasione!

Grazie alle linee complete di imbottigliamento offerte da Comac puoi avere un impianto progettato su misura, pronto a soddisfare ogni tua esigenza.

impianto-completo

Avere a disposizione una linea completa di imbottigliamento completamente automatica può fare davvero la differenza durante il processo di produzione.

In base al tipo di prodotto da imbottigliare e alle dimensioni del reparto di confezionamento, Comac è in grado di offrire un impianto su misura che possa soddisfare ogni specifica esigenza.

A partire dalle differenti esigenze produttive, le linee complete Comac per l’imbottigliamento possono essere raggruppate in tre grandi famiglie:

Oltre all’imbottigliamento delle bottiglie in vetro dalle forme più classiche, questi impianti sono pensati anche per il confezionamento in bottiglie di forme diverse e sono in grado di imbottigliare bevande sia alcoliche che analcoliche. 

 

Linee complete di imbottigliamento fino a 8.000 bottiglie/ora

Questi impianti sono progettati per imbottigliare fino a 8.000 bottiglie l’ora eseguire in modo automatico le fasi di risciacquo, riempimento e tappatura delle bottiglie. Inoltre, possono essere completati con sistemi di trasporto e macchine accessorie in base alle richieste dei clienti e agli spazi a disposizione per l’installazione.

SAGITTA 12-12-1 P: Modello di imbottigliatrice isobarica
per produzioni fino a 3000 bottiglie l’ora.

 

 

 

Linee complete di imbottigliamento fino a 12.000 bottiglie/ora

Questa tipologia di impianti è in grado di imbottigliare fino a 12.000 bottiglie l’ora e viene progettata e realizzata in collaborazione col Gruppo CFT. La tecnologia e i componenti utilizzati per realizzare le linee di imbottigliamento permettono di ottenere impianti ad alta produttività.

linee-imbottigliamento-complete-impianto

Linee complete di imbottigliamento oltre a 12.000 bottiglie/ora

Anche questa tipologia di impianti è stata progettata e realizzata in collaborazione col Gruppo CFT. Queste linee complete di imbottigliamento sono progettate per svolgere ogni fase del processo produttivo in modo completamente automatico, partendo dal ciclo di risciacquo fino alla tappatura delle bottiglie.

Si tratta di linee complete di imbottigliamento con rendimenti oltre le 12000 bottiglie/ora, pensate quindi per le grandi produzioni,in grado di soddisfare le più elevate esigenze qualitative.

linee-imbottigliamento-complete-master

Comac sarà il tuo unico punto di riferimento durante tutte le fasi, dalla progettazione fino all’installazione in azienda.

I migliori sistemi di riempimento lattine per la tua linea produttiva

Stai cercando un sistema di riempimento lattine veloce e affidabile? Comac offre soluzioni per produzioni fino a 4.000 lattine/ora e per produzioni che vanno da 4.000 a 12.000 lattine/ora.

Se possiedi un’azienda produttrice di bevande non puoi non affidarti a un buon impianto di riempimento per la tua linea produttiva. Comac rappresenta esattamente ciò che stai cercando e ora ti illustreremo i suoi migliori prodotti per permetterti di fare la scelta giusta.

I vantaggi delle linee lattine Comac

I sistemi di riempimento lattine offerti da Comac sono l’ideale per due aspetti principali:

  • Possono essere utilizzati con qualsiasi tipo di bevanda: che si tratti di birra o di una bibita analcolica, non c’è alcun limite di confezionamento e l’autenticità del gusto è sempre garantita.
  • Possono riempire qualsiasi tipo di lattina: in base alle richieste dei clienti il confezionamento delle bevande può adattarsi a molteplici formati. Possono inoltre riempire lattine di alluminio o banda stagnata.

Le macchine accessorie Comac per le linee lattine

Per offrire un servizio ancora più completo e versatile Comac dispone di una serie di macchine accessorie da affiancare alla linea di riempimento. Tra questi troviamo:

  • Tunnel pastorizzatore: serve ad effettuare la pastorizzazione del prodotto già confezionato in lattina. La macchina è costituita da una solida struttura in acciaio inox AISI 304, disponibile in diverse dimensioni.
  • Tunnel di raffreddamento/riscaldamentosi tratta di un sistema progettato per portare a temperatura ambiente il prodotto precedentemente confezionato freddo o caldo. Realizzato per garantire un risparmio di acqua, grazie a un’apposita strumentazione.
  • Unità di saturazioneeffettua la carbonatazione per ottenere prodotto gasato. Grazie alla presenza di una valvola modulante è possibile regolare la quantità di CO2 da utilizzare per ottenere diversi gradi di carbonatazione.
  • Unità Premixsi tratta di un sistema dedicato alla creazione di bibite gassate che effettua le operazioni di deaerazione dell’acqua, l’aggiunta di sciroppo e carbonatazione per l’ottenimento del prodotto finito gasato

Le riempitrici Comac per le linee lattine

Ecco i principali modelli per il confezionamento in lattina firmati Comac:

 

 

 

PEGASUS 8-1 v2: riempitrice isobarica
in grado di confezionare fino a 4000 lattine/ora.

 

 

 

 

 

Microbrew 10/2: riempitrice isobarica
in grado di confezionare fino a 6000 lattine/ora.

 

 

 

 

 

Microbrew 20/4: riempitrice isobarica
in grado di confezionare fino a 12000 lattine/ora.

 

 

 

 

Contatta i nostri professionisti per trovare l’impianto più adatto a te o per richiedere un preventivo!

Cerchi aziende di riempitrici lattine? Scegli Comac

Sei in cerca di un nuovo fornitore per creare un impianto di riempimento lattine o semplicemente per integrare una nuova macchina in reparto? Ecco perché Comac è la scelta giusta.

Se sei un produttore di birra e hai bisogno di un servizio affidabile ma soprattutto veloce per il suo confezionamento, sicuramente la soluzione ideale consiste nel trovare il giusto impianto automatico per il riempimento in lattina in grado di garantire precisione e rapidità, senza sacrificare la qualità del prodotto.

Comac dispone di diversi impianti automatici per il confezionamento di bevande in lattina adatti a tutte le esigenze. Scopriamo insieme le loro caratteristiche.

Gli impianti di riempimento lattine Comac

aziende-riempitrici-lattine-comac

 

Uno dei nostri principali punti di forza è la vasta gamma di impianti che offriamo: si tratta di macchinari completamente automatici adatti a confezionare bevande in lattina di qualsiasi formato e in diversi materiali come l’alluminio e la banda stagnata.

I nostri impianti automatici si dividono in due categorie principali:

Noi di Comac offriamo esperienza in questo settore da più di 30 anni, durante i quali è stato condotto un accurato lavoro di ricerca e sviluppo delle tecnologie e delle materie prime, arrivando a ottimizzare semplificare sempre più i diversi processi di produzione.

Perché scegliere proprio Comac

Attenzione al cliente, flessibilità, ottimo rapporto qualità/prezzo e attenzione al Welfare aziendale.

Comac è un’azienda “con testa e cuore”

Adottiamo una filosofia completamente dedicata al cliente, accompagnandolo durante ogni fase dell’esperienza con Comac. Grazie a un avanzato sistema di supporto tecnico h24, 6 giorni su 7, il cliente può contare sull’intervento immediato di professionisti specializzati pronti a risolvere ogni tipo di problema nel minor tempo possibile.

Siamo flessibili, in grado di soddisfare qualsiasi richiesta

Dal 2018 Comac fa parte del Gruppo CFT e grazie all’unione delle competenze delle diverse realtà, siamo in grado di integrare qualsiasi tipo di macchina all’interno dell’impianto scelto, offrendo al cliente una soluzione il più possibile personalizzata. Comac è anche sinonimo di convenienza, infatti l’ottimo rapporto qualità/prezzo dei nostri prodotti permette di garantire flessibilità anche da questo punto di vista, facendo in modo che i clienti possano ricevere sempre alta qualità a prezzi consoni.

Comac è stata Welfare champion per 3 anni consecutivi

I nostri collaboratori sono il nostro vero patrimonio. Per noi è fondamentale creare un ambiente stimolante e volto alla crescita professionale continua. Questo significa anche avere la capacità di offrire ai nostri clienti personale altamente qualificato e motivato, capace di garantire un servizio impeccabile e svolto con passione.

Anche la sostenibilità gioca un ruolo fondamentale all’interno della nostra filosofia aziendale. Grazie allo sviluppo di un modello sostenibile, come l’installazione di pannelli fotovoltaici in tutte le nostre sedi, il riutilizzo delle confezioni in cartone usate per le spedizioni; ogni giorno ci impegniamo a salvaguardare l’ambiente che ci circonda.

Raccontaci il tuo progetto, lo realizzeremo fianco a fianco.

Una tra le più significative e diffuse tendenze di mercato è quella degli Hard Seltzer, bevande moderatamente alcoliche e dal contenuto relativamente basso di calorie. Se anche tu vuoi buttarti a capofitto in questo trend, assicurati di avere un impianto di confezionamento pronto per sostenere i nuovi ritmi di produzione e garantire un’alta qualità delle bevande! Comac può aiutarti sotto ogni aspetto con i macchinari giusti.

Hard seltzer

Gli Hard Seltzer hanno ormai preso piede in tutti gli Stati Uniti, e le previsioni dicono che presto si espanderanno anche in tutta Europa. Molte aziende, proprio per adeguarsi a questa tendenza, stanno mettendo a nuovo i propri impianti puntando su macchine altamente performanti sotto il punto di vista qualitativo e produttivo.

Come ci si prepara per soddisfare la domanda di Hard Seltzer?

Impianti per il confezionamento bevande in lattina

Le lattine sono decisamente il supporto che va per la maggiore per il confezionamento degli Hard Seltzer. Se desideri anche tu puntare sulla leggerezza dell’alluminio ti consigliamo un impianto che segua le tue previsioni di produzione senza compromettere la qualità delle bevande.

Le nostre soluzioni per il confezionamento bevande in lattina

Comac fornisce soluzioni per il confezionamento in lattina che possono soddisfare una produzione fino a 4000 lattine/ora per attività medio-piccole, o anche fino a 12000 lattine/ora per attività di dimensioni maggiori.

Un esempio: PEGASUS 8-1 V2, riempitrice lattine isobarica fino a 4000 lattine/ora (0,33l)

Le nostre proposte in occasione

Per venire incontro a ogni esigenza di budget e per non sprecare macchinari ancora utilizzabili, Comac offre anche soluzioni usate e/o a ore zero (utilizzate nelle nostre sedi produttive per sessioni di training o in esposizione in fiera).

PERSEUS 14-2: Macchina riempitrice monoblocco 14-2
con valvole elettropneumatiche per lattine

 

 

 

 

 

PERSEUS 142P: Macchina riempitrice monoblocco 14-2
con valvole elettropneumatiche per lattine

 

 

 

 

Macchine complementari: oltre il semplice confezionamento bevande

Agli impianti dedicati al confezionamento delle bevande in lattina è possibile aggiungere anche delle macchine complementari. Mentre le macchine per la messa in lattina eseguono le operazioni di riempimento e aggraffatura, gli elementi aggiuntivi possono coprire una gamma molto più ampia di opzioni.

L’unità di saturazione, ad esempio, effettua la carbonatazione per ottene bibita gassata.

L’unità premix, invece, prima di effettuare la carbonatazione,provvede all’aggiunta dello sciroppo.

Impianti per il confezionamento bevande in bottiglia (vetro)

Nonostante le lattine siano diventate il contenitore per eccellenza degli Hard Seltzer, le bottiglie di vetro sono una soluzione altrettanto valida in termini di usabilità da parte dei consumatori e di sostenibilità per l’ambiente.

A seconda della produzione prevista, possiamo fornire impianti di imbottigliamento che sostengono una velocità di confezionamento fino a 8000 bottiglie/ora, oppure fino a 12000 bottiglie/ora, o ancora oltre 12000 bottiglie/ora.

Un esempio: SAGITTA 20203P, riempitrice isobarica per bottiglie in vetro da 6000 bottiglie/ora
Scopri le linee bottiglie Comac

Possiamo offrire soluzioni usate anche nell’ambito delle imbottigliatrici, naturalmente sempre garantendo il massimo dell’affidabilità e della sicurezza.

Smartblock 6/6/1: Riempitrice isobarica usata per bottiglie di vetro
Chiedi informazioni sulle nostre imbottigliatrici di vetro

Anche con questo tipo di macchinari è possibile aggiungere all’impianto scelto le unità premix e di saturazione, in questo caso più specifiche per le linee di confezionamento in bottiglia delle bevande.

Chiedi un appuntamento con i nostri professionisti per conoscere la gamma completa Comac. Grazie alla nostra vasta esperienza nel settore Beverage possiamo offrirti le migliori soluzioni per trattare e confezionare al meglio le tue bevande.

Sempre più aziende nel settore delle bevande scelgono di confezionare i loro prodotti in lattine. Uno dei più grandi timori dei responsabili della produzione, però, è che le bevande perdano in qualche modo le loro qualità durante e dopo il processo di messa in lattina. Con riempitrici lattine all’avanguardia come quelle di Comac non avrai mai questa preoccupazione. Scopri perché.

beverage-can-machine

Una macchina per il confezionamento lattine progettata da esperti può essere la tua migliore alleata nel soddisfare al massimo il palato dei tuoi clienti. Tu pensi alla ricetta della bevanda, Comac si occupa di mantenere al meglio il suo gusto fino all’apertura della lattina.

Ecco le caratteristiche principali dei modelli Comac, che permettono di mantenere intatte le qualità delle tue bevande.

Riempitrici lattine studiate nei minimi particolari

Ogni componente è pensato per non rovinare le caratteristiche delle bevande durante il confezionamento.

Le macchine automatiche Comac per il riempimento e l’aggraffatura di lattine in alluminio sono altamente affidabili, realizzate con materiali di qualità e progettate per ottenere performance avanzate.

Disponibili in vari modelli in base alla produttività oraria richiesta dai clienti, tutti gli impianti sono dotati di un sistema di riempimento con valvole isobariche (o a gravità nel caso del modello Smartcan) e uno di aggraffatura, installati su un’unica struttura di supporto dotata di protezioni perimetrali in acciaio inox.

Nella foto: Riempitrice lattine a gravità da 3000 lattine/ora – Smartcan 8-1

Impianti sicuri e facilmente igienizzabili

La massima igiene è uno dei fattori che incidono maggiormente sul mantenimento della qualità delle bevande.

L’uso di materiali di alta qualità in tutti gli impianti Comac permette di avere a disposizione macchinari resistenti alla corrosione, rendendoli altamente sicuri per quanto riguarda ogni rischio di contaminazione.

Ogni processo operato dai monoblocco è svolto nelle migliori condizioni igieniche, e le stesse macchine possono essere sanificate e pulite, qualora necessario, grazie a un set di false bottiglie incluso nel loro equipaggiamento.

Riempimento lattine e aggraffatura di qualità, senza difetti

Tutte le fasi di confezionamento vengono effettuate con standard elevati per controllo anomalie.

Ogni passaggio è svolto in modo da garantire la massima qualità, grazie a dispositivi progettati per farti risparmiare tempo e denaro, prevenendo ogni spreco di prodotto: tutte le macchine sono equipaggiate con sistemi in grado di evitare che le valvole di riempimento eroghino la bevanda se una o più lattine non sono presenti sulla linea. Inoltre, la fase di aggraffatura avviene con una tale precisione da non far fuoriuscire la bevanda presente nella lattina.

Possibilità di iniezione di azoto nelle lattine

Un gas inerte proteggerà il tuo prodotto dal deterioramento fino all’apertura da parte del consumatore.

Grazie all’utilizzo dell’azoto ad uso alimentare, proteggere le proprietà organolettiche delle tue bevande è ancora più semplice. Sostituendosi all’ossigeno, il gas previene l’ossidazione della bevanda, mantiene la stabilità e, di conseguenza, ne aumenta la conservabilità.

Abbiamo a cuore il tuo prodotto, per questo facciamo di tutto per far garantirti ogni giorno il migliore risultato.

 

Chiedi un appuntamento con i nostri professionisti per conoscere la gamma completa Comac.

La solidità dei fusti, la leggerezza dell’alluminio o la sostenibilità del vetro? Nel packaging per bevande non esiste un vincitore assoluto, ma solo alternative che meglio si adattano alla produzione e agli obiettivi di vendita delle aziende. Vediamo insieme quali sono i punti di forza di lattine, bottiglie e fusti, le tre tipologie di packaging su cui Comac punta con le sue linee di confezionamento.

beverage-packaging

La scelta del packaging perfetto dipende da molti fattori: tipo di bevanda da confezionare, posizionamento sul mercato, budget a disposizione per i materiali, identità del brand e molto altro ancora. I vantaggi di ogni tipo di packaging sono molteplici: per fare la scelta giusta basta solo avere ben chiare le proprie necessità di produzione e i requisiti da soddisfare.

In questo articolo riassumiamo i diversi tipi di packaging per bevande e i loro principali vantaggi.

Perché usare le lattine come packaging

La sostenibilità, la leggerezza e la versatilità dell’alluminio sono tra i punti di forza principali delle lattine.

Disponibili in diversi formati, le bevande in lattina sono tra le più popolari del momento, anche nel settore delle birre artigianali.

L’alluminio spesso si rivela la scelta vincente perché unisce leggerezza e sostenibilità, due aspetti particolarmente apprezzati dai consumatori finali. Si tratta, inoltre, di un materiale con un prezzo vantaggioso e che può essere riciclato al 100% e all’infinito, a differenza di altri prodotti come la plastica.

Un altro aspetto positivo? Le lattine sono tra i packaging più versatili quando si tratta di bevande: l’esterno di questo contenitore, infatti, è interamente personalizzabile con grafiche colorate e accattivanti, anche stampate direttamente sull’alluminio (un procedimento che consente anche di risparmiare carta per l’etichettatura).

Perché usare bottiglie di vetro come packaging

Sostenibilità, migliore qualità percepita e stabilità della bevanda: tre aspetti da non sottovalutare.

In un nostro articolo dedicato alle riempitrici bottiglie e ai loro vantaggi abbiamo parlato di come diversi studi di settore abbiano dimostrato che il vetro comporta una migliore qualità percepita da parte del consumatore, sia in termini di gusto, sia di sensazione di maggiore ricercatezza.

Questo accade principalmente perché, specialmente in presenza di una bevanda frizzante, la rigidità e la non permeabilità del vetro garantisce una migliore stabilità del prodotto.

In aggiunta a questo vantaggio non indifferente, anche il vetro, come l’alluminio, è una valida soluzione per il packaging in termini di sostenibilità ambientale. È infatti riciclabile all’infinito e al 100%.

Perché usare fusti in acciaio inox e PET

Un packaging che non tramonta mai: solidità, capienza e praticità sempre al proprio fianco.

I fusti rimangono tra i packaging più gettonati quando si tratta di bevande, in quanto sono i più solidi e capienti.

Se il tuo cliente tipo ha un’attività di ristorazione o un locale, il fusto in acciaio è sicuramente la scelta più azzeccata. Questo tipo di imballaggio, infatti, garantisce praticità nell’erogazione, maggiore protezione da aria e luce e un migliore mantenimento nel tempo della qualità della bevanda.

Se desideri ampliare la tua clientela, i fusti in PET possono essere una soluzione adatta sia per le attività, sia per i privati, grazie allo smaltimento più semplice del contenitore e alla facilità di utilizzo anche senza un apposito spillatore professionale.

 

Comac può fornirti l’impianto di confezionamento perfetto a seconda del tipo di packaging scelto per le tue bevande. Scopri l’efficienza e l’affidabilità dei nostri macchinari.

Aumento della qualità percepita, riutilizzo delle bottiglie e miglioramento dell’immagine aziendale: installare una riempitrice automatica per bottiglie nel proprio stabilimento porta questi e molti altri vantaggi all’attività. Scoprili nel dettaglio insieme a Comac.

automated-bottle-filling-machine

Sempre più brand leader nel settore delle bibite fanno un vero e proprio “ritorno al vetro” per convertire le loro linee di prodotti in qualcosa di più ecologico. La loro arma segreta? Una riempitrice automatica per bottiglie che permetta di sostenere i ritmi di produzione.

Ecco i principali motivi per cui sempre più aziende inseriscono riempitrici automatiche nella loro linea di confezionamento bevande in bottiglia.

Perché inserire una riempitrice bottiglie automatica nella linea

Sono tre i principali vantaggi di cui è possibile godere grazie a una riempitrice bottiglie presente nello stabilimento. Vediamoli insieme.

Una riempitrice automatica bottiglie aumenta la qualità percepita della bevanda
Aggiungi una linea in vetro per rendere più appetibili i tuoi prodotti.

Le bottiglie di vetro sono associate alla qualità e alle “bevande premium” dalla maggior parte dei consumatori. Prova a pensarci: quando sorseggi una Coca-Cola o una bibita gassata da una bottiglia di vetro, non sembra più buona rispetto a quando la bevi da una bottiglia di plastica o da una lattina?

Questo fenomeno accade principalmente perché:

  • Il vetro non rilascia sostanze indesiderate nella bibita;
  • Bevendo una bibita direttamente dalla bottiglia la percezione del sapore varia, perché il flusso che arriva sulla lingua viene indirizzato sui ricettori più sensibili ai gusti dolci;
  • La plastica è molto più permeabile alla CO2 rispetto al vetro, ciò che significa che l’anidride carbonica, o l’effervescenza, fuoriuscirà da una bottiglia di plastica molto più velocemente che da una bottiglia di vetro o a una lattina.

Ne consegue che quando ci troviamo di fronte a una bibita in bottiglia di vetro inconsciamente la associamo a qualcosa di qualità più elevata rispetto alla media.

Se aggiungiamo il fatto che una riempitrice automatica di ottima qualità non intacca il sapore della tua bevanda in bottiglia durante il confezionamento, puoi davvero dormire sonni tranquilli.

Le bottiglie di vetro possono essere restituite e riutilizzate
Una riempitrice automatica bottiglie permette un riutilizzo dei materiali utilizzati per il confezionamento.

Come abbiamo più volte sottolineato nei nostri articoli, il vetro è tra i materiali più sostenibili che ci siano, perché può essere riciclato al 100% e all’infinito, a differenza della plastica.

Le bottiglie di vetro possono essere restituite, offrendo ulteriori vantaggi di accessibilità e sostenibilità sia ai consumatori che ai produttori.

Con una riempitrice automatica per bottiglie contribuirai anche tu all’economia circolare e al benessere del pianeta.

Una riempitrice automatica bottiglie assicura un successo finanziario e un’immagine migliore
Acquisisci popolarità grazie a una linea di bevande in bottiglie di vetro.

Le aziende produttrici di bevande alcoliche e analcoliche che optano per il vetro riscontrano una percezione dell’immagine di marca più positiva. Una scelta di questo tipo, infatti, attira l’attenzione di chi apprezza la sostenibilità del materiale, o anche di chi è in cerca di bevande più sofisticate.

La conseguenza è abbastanza logica: più incrementi la popolarità, più riscontri un successo finanziario grazie a una crescita delle vendite.

Scegli una riempitrice bottiglie automatica Comac

Con tempi di consegna brevissimi puoi partire in quinta con la tua nuova produzione.

Nella foto: Riempitrice automatica fino a 8.000 bottiglie/ora

Tutto questo è possibile solo se hai a disposizione degli impianti di imbottigliamento affidabili come quelli di Comac.

Vengono realizzati assecondando le specifiche tecniche richieste dai clienti, scegliendo fra le soluzioni più adatte e disponibili nella vasta gamma di macchine che Comac produce.

Gli impianti, tutti automatici, coprono le produzioni:

  • fino a 8.000 bottiglie/ora;
  • fino a 12.000 bottiglie/ora (in collaborazione con CFT Group);
  • oltre 12.000 bottiglie/ora (in collaborazione con CFT Group).

Le macchine riempitrici, studiate per il trattamento di bottiglie standard in vetro, possono essere adattate anche per il trattamento di bottiglie con forme particolari.

L’ultraventennale competenza tecnica, l’alta tecnologia e la qualità delle materie prime utilizzate garantiscono l’affidabilità degli impianti e le rese ottimali.

Gli impianti sono progettati, inoltre, per semplificare e velocizzare al massimo le operazioni di cambio formato.

 

Fai anche tu questo passo, scegli Comac per migliorare la tua produzione sotto ogni aspetto.

Free Flow Wines, giovane azienda californiana che vanta già una vasta produzione, ha scelto l’affidabilità e la precisione degli impianti di infustamento Comac per raggiungere i suoi obiettivi: fornire vino alla spina di alta qualità, con una grande attenzione verso la sostenibilità ambientale. Ecco quali macchine abbiamo selezionato per creare un sistema di infustamento altamente efficiente.

kegging-system-comac

Photo credits: Free Flow Wines

Fondata nel 2009, Free Flow Wines propone servizi per confezionare vino in fusti e lattina conto terzi, puntando su un servizio interamente wine-focused ed ecosostenibile.

Oggi fornisce più di 250 marchi di vini provenienti dalle cantine di tutto il Nord America, Sud America, Nuova Zelanda, Australia ed Europa. I vini Premium in fusti e lattine Free Flow raggiungono ogni giorno ristoranti, hotel, negozi al dettaglio e luoghi di intrattenimento in tutti gli Stati Uniti.

Comac ha aiutato l’azienda a fornire un servizio di alto livello grazie a un impianto di infustamento all’avanguardiaprogettato su misura in base alle loro esigenze.

Vediamo insieme i dettagli del progetto.

L’obiettivo del cliente: vino in fusto di alta qualità

Abbiamo trovato fin da subito un’intesa con il cliente: il suo desiderio, infatti, era distribuire vino alla spina di alta qualità, ottimizzando al massimo la produzione e, soprattutto, rispettando l’ambiente (un valore che sta molto a cuore anche a noi).

La strategia di Free Flow Wines punta tutto su tre pilastri fondamentali:

  • Sustainability, la sostenibilità. Il fusto è un contenitore che si riutilizza innumerevoli volte, se igienizzato correttamente. Ne consegue una riduzione dei rifiuti nell’ambiente.
  • Freshness of the product, la freschezza del prodotto. Il vino in fusto si conserva perfettamente, calice dopo calice, molto di più rispetto a una bottiglia aperta a contatto con l’aria.
  • Costo del prodotto. Eliminando l’imballaggio si ottiene un risparmio notevole per l’azienda e per il consumatore finale.

Fatto tesoro di tutte queste premesse, siamo passati alla progettazione della soluzione migliore.

Le macchine selezionate per realizzare il sistema di infustamento

Linea di infustamento completa di:

  • lavafusti esterna
  • 2 lavatrici/riempitrici modello 5+2T
  • 5 serbatoi di lavaggio;
  • Codificatori ink-jet;
  • 1 robot di pallettizzazione che realizza anche le operazioni di applicazione collare e capsula;
  • Nastri di trasporto fusti e pallet;
  • 2 buffer tank;
  • Sistema CIP a tre serbatoi.

Oltre a selezionare alcuni macchinari standard della gamma Comac, i nostri progettisti si sono occupati anche di effettuare alcune personalizzazioni, come la separazione delle due linee di riempimento in modo che il cliente possa riempire i fusti con due prodotti diversi in contemporanea.

I risultati ottenuti grazie al sistema di infustamento Comac

Grazie a questa collaborazione, il cliente ha raggiunto i suoi obiettivi. La linea fusti funziona perfettamente e riesce a sostenere ritmi di confezionamento elevatissimi (fornire oltre 250 brand di vini non è certo una cosa da poco!).

Con la certezza di poter contare su un servizio impeccabile, Free Flow Wines sta tutt’ora pubblicizzando su diversi canali il suo #wineontap e #winebytheglass, puntando molto sul tema sostenibilità e qualità.

Hai un’attività simile e vorresti una soluzione fatta su misura per te? Raccontaci i tuoi obiettivi.

Contattando lo staff Comac avrai la possibilità di progettare un sistema di infustamento che ti farà raggiungere nuove vette di produttività, mantenendo alta la qualità dei vini.

Per avere un vino che mantenga la sua qualità nel corso degli anni, è fondamentale disporre di un impianto di imbottigliamento vino professionale: basta una sola procedura non eseguita correttamente per pregiudicare la conservazione di questo prezioso prodotto. Segui i consigli di Comac per non correre nessun rischio e scopri gli impianti più adatti alla tua attività.

come-si-crea-linea-imbottigliamento-vino

I vini sono delle vere e proprie opere d’arte, senza se e senza ma. Poche bevande, infatti, possiedono così tante sfumature e varietà da assaporare. È dovere di ogni produttore di vino coccolare e proteggere i suoi prodotti non solo alla loro nascita, ma anche durante tutta la fase di confezionamento.

Ma come si crea una linea di imbottigliamento vino completa che rispetti in tutto e per tutto questo prodotto così delicato? Comac offre una vasta gamma di impianti di imbottigliamento vino adatti alle diverse esigenze dei produttori, oltre a effettuare un sopralluogo preliminare per avere tutti gli elementi utili alla composizione dell’impianto perfetto.

In questo articolo vedremo le varie fasi previste per l’installazionedi una linea di imbottigliamento vino e le altre linee di confezionamento offerte da Comac:

 

Progettazione dell’impianto di imbottigliamento

Crea un impianto che rispetti il tuo vino in ogni fase dell’imbottigliamento.

Nella fase di creazione di una nuova linea, per prima cosa i professionisti Comac effettuano un sopralluogo e un’approfondita intervista, per poi realizzare un progetto dettagliato e selezionare infine le singole componenti che andranno a comporre l’intero impianto.

In altre parole, pensano a tutto ciò che serve per far rimanere intatte le qualità del tuo vino ed evitare sprechi.

Selezione delle componenti della linea di imbottigliamento vino Comac

Per darti un’idea di quello che secondo noi non deve mancare in una linea di imbottigliamento vino, ti proponiamo qualche esempio di macchinari Comac che generalmente installiamo nelle aziende vinicole.

mpianti automatici di imbottigliamento fino a 5000 bottiglie/h in vetro

Questi impianti, sviluppati e creati con il gruppo CFT, sono studiati per eseguire automaticamente i cicli di risciacquo, riempimento e tappatura delle bottiglie di vino e possono essere completati con sistemi di trasporto e macchine accessorie rispettando gli spazi disponibili nella tua azienda.

Inoltre questi impianti, essendo monoblocco e quindi molto compatti, rappresentano delle vere e proprie mini linee di imbottigliamento e sono considerate l’ideale per le piccole aziende vinicole, perfettamente in grado di ottenere ottimi risultati senza dover ricorrere a soluzioni troppo “ingombranti”.

Pastorizzatore a tunnel per bottiglie di vetro

Comac realizza tunnel di riscaldamento e raffreddamento necessari per portare a temperatura ambiente il prodotto precedentemente confezionato freddo o caldo.

Realizzati in acciaio inox AISI 304, al loro interno sono ancorate le vasche che alimentano le docce superiori e all’esterno sono posizionati tutti i dispositivi di comando e di controllo sia del ciclo meccanico che della temperatura.

Assemblaggio dell’impianto di imbottigliamento Comac

Una volta pronte tutte le attrezzature necessarie a imbottigliare i tuoi vini, è il momento di assemblarle. Il nostro consiglio è quello di cercare un partner che sia meticoloso e in grado di consegnare l’impianto pronto in tempi brevissimi (altrimenti chi recupera tutto il tempo speso ad aspettare?).

Un plus che migliorerebbe ulteriormente la produttività? Avere un fornitore che, oltre a installare con cura tutto l’impianto, può offrire anche la formazione necessaria per far sì che il tuo team sia poi in grado di sfruttare al meglio ogni funzionalità dei macchinari.

Se te lo stai chiedendo… sì, Comac fa tutto questo.

Le altre linee di confezionamento Comac

Oltre alle linee di imbottigliamento, Comac offre altre due modalità di confezionamento bevande.

Linee fusti

Si tratta di impianti automatici semiautomatici per il confezionamento di bevande in fusti di qualsiasi formato. Vengono realizzati in base alle specifiche tecniche dei clienti e si dividono in tre categorie principali in base alla capacità produttiva:

 

Questi impianti sono studiati per il trattamento di fusti in acciaio inox, ma possono essere adattati anche per il trattamento di fusti one-way in plastica.

Linee lattine

Si tratta di impianti automatici per il confezionamento di bevande in lattina di qualsiasi formato, in alluminio, in acciaio e a banda stagnata. Anche in questo caso, le richieste dei clienti sono centrali per la realizzazione degli impianti, che si classificano in questo modo in base alla capacità produttiva:

 

Scegli Comac, produttore di impianti di imbottigliamento dal 1990.