comac blog 10

La fase di imbottigliamento delle bevande è molto delicata perché deve fare in modo che il liquido mantenga perfettamente tutte le sue proprietà. Per fare questo è necessario rivolgersi a dei costruttori di linee di imbottigliamento specializzati, capaci di offrire impianti all’avanguardia ed efficienti.

Dal 1990 Comac realizza linee di imbottigliamento di alta qualità, che trattano il prodotto con grande rispetto e riducono al minimo gli sprechi che avvengono durante la fase di confezionamento. Oltre agli impianti per l’imbottigliamento sono disponibili anche macchine accessorie per completare e arricchire la propria linea produttiva.

 

La vasta gamma di macchinari Comac comprende:

 

 

 

Macchine per l’imbottigliamento

 

Comac costruisce diverse macchine per l’imbottigliamento di bevande, tutte automatiche e suddivise in tre categorie in base alla capacità produttiva:

 

  • Fino a 6.000 BPH vetro
  • Fino a 12.000 BPH vetro
  • Oltre 12.000 BPH vetro

 

Impianti per l’imbottigliamento fino a 6.000 bottiglie/ora vetro

Questi impianti sono in grado di eseguire automaticamente i cicli di risciacquoriempimento tappatura di bottiglie in vetro di qualsiasi forma, raggiungendo un massimo di 6.000 bottiglie l’ora.

 

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento

 

 

Impianti per l’imbottigliamento fino a 12.000 bottiglia/ora vetro

 

Si tratta di sistemi automatici in grado di confezionare fino a 12.000 bottiglie l’ora contenenti bevande di ogni tipo, sia alcoliche che analcoliche. Questi impianti sono costruiti con tecnologie componenti di alta qualità e sono sviluppati in collaborazione con il Gruppo CFT.

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento-completo

 

Impianti per l’imbottigliamento oltre a 12.000 bottiglia/ora vetro

 

Anche in questo caso gli impianti, realizzati in collaborazione con il Gruppo CFT, sono tutti automatici e svolgono ogni fase, dal risciacquo alla tappatura. Questa tipologia di impianto garantisce le più elevate esigenze produttive a partire da 12.000 bottiglie/ora ed è quindi pensata per le grandi produzioni. Come anche per le altre due tipologie, queste macchine per l’imbottigliamento dispongono di un pannello operatore che permette di controllare tutti i parametri di funzionamento degli impianti costruiti da Comac.

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento-master

 

 

Scopri di più sugli impianti automatici di imbottigliamento Comac!

 

Scopri di più

 

 

Unità di saturazione acqua

 

L’unità di saturazione è realizzata in acciaio inox AISI 304 e serve ad effettuare operazioni di deaerazione dell’acqua e conseguente carbonatazione per ottenere acqua gasata.

Il serbatoio di deaerazione, il dispositivo di carbonatazione e il serbatoio di stabilizzazione/stoccaggio sono i componenti principali di questo strumento.

 

L’acqua, introdotta nel primo serbatoio dall’alto, viene nebulizzata e quindi espelle tutti i suoi gas per agevolare la fase di carbonatazione.

 

In questo serbatoio viene anche convogliata l’anidride carbonica in eccesso dal serbatoio di saturazione. La CO2, inoltre, agevola la deaerazione e provoca una leggera pre-carbonatazione.

 

Successivamente, il dispositivo di carbonatazione inietta l’anidride carbonica nell’acqua per renderla gassata. La quantità di CO2 da immettere è regolata da una valvola modulante, che consente di avere diversi gradi di carbonatazione.

 

Infine, l’acqua gassata viene inviata al serbatoio di stabilizzazione/stoccaggio, mantenuto in pressione con CO2, e inviata alla riempitrice.

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento-saturatore

 

 

 

Unità premix

 

Una linea di imbottigliamento di bevande può comprendere l’unità premix che,

realizzata in acciaio inox AISI 304, effettua le operazioni di deaerazione dell’acqua, aggiunta dello sciroppo e la successiva carbonatazione per ottenere la bibita gassata desiderata.

Il processo è molto simile a quello dell’acqua. La differenza consiste nell’aggiunta dello sciroppo per la creazione della bibita.

Il serbatoio dello sciroppo riceve lo sciroppo concentrato (50/60 brix) e successivamente l’unità di miscelazione acqua/sciroppo provvede a dosare l’acqua e lo sciroppo secondo quanto previsto dalla ricetta.

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento-premix

 

 

 

Tunnel di riscaldamento e di raffreddamento

 

tunnel di riscaldamento e di raffreddamento servono a portare a temperatura ambiente il prodotto precedentemente imbottigliato freddo o caldo.

Entrambi i tunnel sono realizzati in acciaio inox AISI 304 e al loro interno si trovano ancorate le vasche che alimentano le docce superiori.

All’esterno sono posizionati invece i dispositivi di comando e di controllo, sia del ciclo meccanico che della temperatura.

Le bottiglie poggiano su una catena presente all’interno della macchina e, mediante un motoriduttore esterno, avanzano nelle varie sezioni incontrando le docce superiori che riscaldano o raffreddano la bevanda, fino a raggiungere l’uscita.

Tutte le vasche sono dotate di portelle d’accesso laterali, che ne permettono la pulizia e la manutenzione periodica.

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento-raffreddamento

 

 

 

Pastorizzatore a tunnel

 

L’unità di pastorizzazione a tunnel è progettata per la pastorizzazione del prodotto già imbottigliato ed è disponibile in diverse dimensioni.

 

All’interno della macchina le bottiglie vengono posizionate su una catena e, avanzando nelle varie sezioni, incontrano le docce superiori, a diversa temperatura, fino ad arrivare all’uscita. La velocità di avanzamento delle bottiglie può essere regolata da un pannello che permette di scegliere la durata del ciclo.

 

La macchina è dotata di un sistema automatico applicato alle zone di pre-pastorizzazione e pastorizzazione che permette di evitare la sovra-pastorizzazione del prodotto in caso di fermata del trasportatore interno.

Se non sai quali macchine inserire nel tuo impianto, i nostri professionisti sono a tua completa disposizione per aiutarti a creare la linea di imbottigliamento più adatta alle tue esigenze.

 

 

 

costruttori-linee-imbottigliamento-tunnel

 

 

Affidati a Comac per avere un prodotto perfetto, così come lo hai creato.

 

Contattaci

Free Flow Wines, giovane azienda californiana che vanta già una vasta produzione, ha scelto l’affidabilità e la precisione degli impianti di infustamento Comac per raggiungere i suoi obiettivi: fornire vino alla spina di alta qualità, con una grande attenzione verso la sostenibilità ambientale. Ecco quali macchine abbiamo selezionato per creare un sistema di infustamento altamente efficiente.

kegging-system-comac

Photo credits: Free Flow Wines

Fondata nel 2009, Free Flow Wines propone servizi per confezionare vino in fusti e lattina conto terzi, puntando su un servizio interamente wine-focused ed ecosostenibile.

Oggi fornisce più di 250 marchi di vini provenienti dalle cantine di tutto il Nord America, Sud America, Nuova Zelanda, Australia ed Europa. I vini Premium in fusti e lattine Free Flow raggiungono ogni giorno ristoranti, hotel, negozi al dettaglio e luoghi di intrattenimento in tutti gli Stati Uniti.

Comac ha aiutato l’azienda a fornire un servizio di alto livello grazie a un impianto di infustamento all’avanguardiaprogettato su misura in base alle loro esigenze.

Vediamo insieme i dettagli del progetto.

L’obiettivo del cliente: vino in fusto di alta qualità

Abbiamo trovato fin da subito un’intesa con il cliente: il suo desiderio, infatti, era distribuire vino alla spina di alta qualità, ottimizzando al massimo la produzione e, soprattutto, rispettando l’ambiente (un valore che sta molto a cuore anche a noi).

La strategia di Free Flow Wines punta tutto su tre pilastri fondamentali:

  • Sustainability, la sostenibilità. Il fusto è un contenitore che si riutilizza innumerevoli volte, se igienizzato correttamente. Ne consegue una riduzione dei rifiuti nell’ambiente.
  • Freshness of the product, la freschezza del prodotto. Il vino in fusto si conserva perfettamente, calice dopo calice, molto di più rispetto a una bottiglia aperta a contatto con l’aria.
  • Costo del prodotto. Eliminando l’imballaggio si ottiene un risparmio notevole per l’azienda e per il consumatore finale.

Fatto tesoro di tutte queste premesse, siamo passati alla progettazione della soluzione migliore.

Le macchine selezionate per realizzare il sistema di infustamento

Linea di infustamento completa di:

  • lavafusti esterna
  • 2 lavatrici/riempitrici modello 5+2T
  • 5 serbatoi di lavaggio;
  • Codificatori ink-jet;
  • 1 robot di pallettizzazione che realizza anche le operazioni di applicazione collare e capsula;
  • Nastri di trasporto fusti e pallet;
  • 2 buffer tank;
  • Sistema CIP a tre serbatoi.

Oltre a selezionare alcuni macchinari standard della gamma Comac, i nostri progettisti si sono occupati anche di effettuare alcune personalizzazioni, come la separazione delle due linee di riempimento in modo che il cliente possa riempire i fusti con due prodotti diversi in contemporanea.

I risultati ottenuti grazie al sistema di infustamento Comac

Grazie a questa collaborazione, il cliente ha raggiunto i suoi obiettivi. La linea fusti funziona perfettamente e riesce a sostenere ritmi di confezionamento elevatissimi (fornire oltre 250 brand di vini non è certo una cosa da poco!).

Con la certezza di poter contare su un servizio impeccabile, Free Flow Wines sta tutt’ora pubblicizzando su diversi canali il suo #wineontap e #winebytheglass, puntando molto sul tema sostenibilità e qualità.

Hai un’attività simile e vorresti una soluzione fatta su misura per te? Raccontaci i tuoi obiettivi.

Contattando lo staff Comac avrai la possibilità di progettare un sistema di infustamento che ti farà raggiungere nuove vette di produttività, mantenendo alta la qualità dei vini.

Per avere un vino che mantenga la sua qualità nel corso degli anni, è fondamentale disporre di un impianto di imbottigliamento vino professionale: basta una sola procedura non eseguita correttamente per pregiudicare la conservazione di questo prezioso prodotto. Segui i consigli di Comac per non correre nessun rischio e scopri gli impianti più adatti alla tua attività.

come-si-crea-linea-imbottigliamento-vino

I vini sono delle vere e proprie opere d’arte, senza se e senza ma. Poche bevande, infatti, possiedono così tante sfumature e varietà da assaporare. È dovere di ogni produttore di vino coccolare e proteggere i suoi prodotti non solo alla loro nascita, ma anche durante tutta la fase di confezionamento.

Ma come si crea una linea di imbottigliamento vino completa che rispetti in tutto e per tutto questo prodotto così delicato? Comac offre una vasta gamma di impianti di imbottigliamento vino adatti alle diverse esigenze dei produttori, oltre a effettuare un sopralluogo preliminare per avere tutti gli elementi utili alla composizione dell’impianto perfetto.

In questo articolo vedremo le varie fasi previste per l’installazionedi una linea di imbottigliamento vino e le altre linee di confezionamento offerte da Comac:

 

Progettazione dell’impianto di imbottigliamento

Crea un impianto che rispetti il tuo vino in ogni fase dell’imbottigliamento.

Nella fase di creazione di una nuova linea, per prima cosa i professionisti Comac effettuano un sopralluogo e un’approfondita intervista, per poi realizzare un progetto dettagliato e selezionare infine le singole componenti che andranno a comporre l’intero impianto.

In altre parole, pensano a tutto ciò che serve per far rimanere intatte le qualità del tuo vino ed evitare sprechi.

Selezione delle componenti della linea di imbottigliamento vino Comac

Per darti un’idea di quello che secondo noi non deve mancare in una linea di imbottigliamento vino, ti proponiamo qualche esempio di macchinari Comac che generalmente installiamo nelle aziende vinicole.

mpianti automatici di imbottigliamento fino a 5000 bottiglie/h in vetro

Questi impianti, sviluppati e creati con il gruppo CFT, sono studiati per eseguire automaticamente i cicli di risciacquo, riempimento e tappatura delle bottiglie di vino e possono essere completati con sistemi di trasporto e macchine accessorie rispettando gli spazi disponibili nella tua azienda.

Inoltre questi impianti, essendo monoblocco e quindi molto compatti, rappresentano delle vere e proprie mini linee di imbottigliamento e sono considerate l’ideale per le piccole aziende vinicole, perfettamente in grado di ottenere ottimi risultati senza dover ricorrere a soluzioni troppo “ingombranti”.

Pastorizzatore a tunnel per bottiglie di vetro

Comac realizza tunnel di riscaldamento e raffreddamento necessari per portare a temperatura ambiente il prodotto precedentemente confezionato freddo o caldo.

Realizzati in acciaio inox AISI 304, al loro interno sono ancorate le vasche che alimentano le docce superiori e all’esterno sono posizionati tutti i dispositivi di comando e di controllo sia del ciclo meccanico che della temperatura.

Assemblaggio dell’impianto di imbottigliamento Comac

Una volta pronte tutte le attrezzature necessarie a imbottigliare i tuoi vini, è il momento di assemblarle. Il nostro consiglio è quello di cercare un partner che sia meticoloso e in grado di consegnare l’impianto pronto in tempi brevissimi (altrimenti chi recupera tutto il tempo speso ad aspettare?).

Un plus che migliorerebbe ulteriormente la produttività? Avere un fornitore che, oltre a installare con cura tutto l’impianto, può offrire anche la formazione necessaria per far sì che il tuo team sia poi in grado di sfruttare al meglio ogni funzionalità dei macchinari.

Se te lo stai chiedendo… sì, Comac fa tutto questo.

Le altre linee di confezionamento Comac

Oltre alle linee di imbottigliamento, Comac offre altre due modalità di confezionamento bevande.

Linee fusti

Si tratta di impianti automatici semiautomatici per il confezionamento di bevande in fusti di qualsiasi formato. Vengono realizzati in base alle specifiche tecniche dei clienti e si dividono in tre categorie principali in base alla capacità produttiva:

 

Questi impianti sono studiati per il trattamento di fusti in acciaio inox, ma possono essere adattati anche per il trattamento di fusti one-way in plastica.

Linee lattine

Si tratta di impianti automatici per il confezionamento di bevande in lattina di qualsiasi formato, in alluminio, in acciaio e a banda stagnata. Anche in questo caso, le richieste dei clienti sono centrali per la realizzazione degli impianti, che si classificano in questo modo in base alla capacità produttiva:

 

Scegli Comac, produttore di impianti di imbottigliamento dal 1990.

Gli impianti con riempitrici automatiche di lattine vengono generalmente adottati dai grandi birrifici o dalle aziende produttrici di bibite gassate o energy drink. Ma dei modelli versatili permettono anche di espandere la produzione verso nuovi orizzonti. Ecco due nuovi trend in lattina che potresti seguire.

automatic-canning-machine

In un modo o nell’altro, bisogna adattare la propria produzione a seconda delle tendenze preferite dai consumatori. È la dura legge del mercato, da cui non si scappa.

Gli ultimi trend stanno dando una preferenza alle lattine per le bevande classiche, ma anche su prodotti apparentemente insospettabili, il vino e i cocktail in primis.

I punti di forza di questo formato, evidenziati dalla ricerca, sono la convenienza economica e la comodità. Un formato perfetto per occasioni speciali come una gita in barca, una scampagnata con gli amici o un festival musicale.

Il pretesto perfetto per aggiungere una riempitrice automatica di lattine o di sostituire quella che hai già? Noi diciamo di sì. Continua a leggere per capire il perché.

Una riempitrice lattine per il vino

Se sei un produttore di vino e punti a conquistare il pubblico, una riempitrice lattine per i tuoi vini sarà assolutamente un acquisto azzeccato.

L’ultima novità è il vino in lattina, un cambiamento che a qualche consumatore ha fatto storcere il naso (in particolar modo in Italia, tra i principali produttori di vino), ma che piano piano sta prendendo sempre più piede, specialmente negli Stati Uniti.

Il trend mondiale va verso il bere con moderazione, favorendo l’opzione di consumare vino in lattine da 250 ml invece che in bottiglie da 750 ml.

L’andamento positivo di questo format di consumo del vino è strettamente legato alle richieste di funzionalità e sostenibilità dei prodotti, tipiche dei consumatori più giovani.

Cocktail già miscelati: una nuova sfida per le riempitrici lattine

Una coccola in più per il settore HO.RE.CA., una nuova tipologia di clienti nel tuo portafoglio. Scegli una riempitrice automatica di lattine che tratti al meglio qualsiasi tipo di bevanda.

Molto gettonati anche nelle alternative in bustina, i cocktail già miscelati pronti da bere stanno spopolando in tutto il mondo. Negroni, Mojito, Moscow mule perfettamente dosati e perfetti per un aperitivo dell’ultimo minuto.

Per far sì che la scorta rimanga sempre ottima come appena presa, la lattina è decisamente la scelta migliore, senza problemi di deperibilità.

Molto apprezzati dal settore HO.RE.CA., specialmente negli hotel che vogliono coccolare al massimo i propri clienti offrendo un minibar ancora più sfizioso in ogni suite.

La nuova riempitrice automatica di lattine Comac

Sbaraglia la concorrenza con prodotti di qualità, ma con investimenti contenuti grazie alla nuova riempitrice automatica di lattine Comac.

Una nuovo modello si aggiunge alle macchine per lattine che Comac progetta e realizza e che sono adatte a diverse bevande: è la Smartcan 8-1, la riempitrice automatica con valvola a gravità.

Unica sul mercato, questa macchina presenta il controllo elettronico dell’aggraffatura, fondamentale per il controllo qualità: se il prodotto finito non rispetta gli standard qualitativi, viene scartato immediatamente.

Perché dovresti scegliere proprio questa riempitrice?
Le ragioni sono molteplici, e possiamo riassumerle così: 

  • pari prestazioni dei modelli isobarici;
  • facilità di utilizzo;
  • costo contenuto.

Questa riempitrice, infatti, ha le stesse prestazioni controllate dei modelli isobarici, grazie alla valvola a gravità che, tra l’altro, riduce anche i consumi di CO2. Allo stesso tempo, però, essendo completamente elettronica, è molto più facile e veloce da regolare tramite l’apposito pannello operatore.

Ma non temere: la nuova riempitrice automatica di lattine ha un costo iniziale contenuto. Se hai un budget limitato, ma vuoi ottenere prodotti di qualità elevata sulla linea dei tuoi competitors, questa è proprio la macchina che fa al caso tuo!

 

Scopri la riempitrice automatica lattine di Comac