Il confezionamento del vino è un processo delicato che deve attentamente preservare tutte le qualità organolettiche del prodotto. Quali soluzioni scegliere per riuscire in questo intento?

confezionamento-vino-copertina

Quali soluzioni scegliere per il confezionamento del vino? Questa bevanda è preparata seguendo un processo molto accurato per far risaltare al meglio il suo gusto e tutte le sue qualità. Vediamo più dettagli sul processo di confezionamento del vino e le principali soluzioni adottabili.

In questo articolo vediamo:

Confezionamento del vino: fusto o bottiglia?

Anche se il metodo di confezionamento del vino più diffuso è senza dubbio quello in bottiglia di vetro, si sta diffondendo sempre di più anche la modalità in fusto: sta infatti crescendo il numero di locali dove è possibile degustare vini alla spina, con un’ampia scelta di prodotti di qualità.

Un’altra tendenza molto interessante degli ultimi anni è il vino in lattina, specialmente per le varietà frizzanti, ma non solo: ne parleremo diffusamente in uno dei prossimi articoli su questo blog.

Tendenzialmente, il vino in bottiglia è quello preferito perché la bottiglia permette il perfetto invecchiamento negli anni e di conseguenza ha come risultato un sapore che valorizza notevolmente il prodotto, grazie alla perfetta armonizzazione di tutte le sue componenti.

Ma come si imbottiglia il vino?

Le fasi principali del confezionamento del vino in bottiglia sono tre:

  • sciacquatura: le bottiglie vengono sottoposte a sanificazione attraverso la sciacquatura con acqua o altre soluzioni disinfettanti;
  • riempimento: una volta sterilizzate, le bottiglie vengono riempite con il vino, prestando molta attenzione a mantenere intatta la qualità del prodotto;
  • tappatura: infine, si conclude il processo con la tappatura delle bottiglie.

Tuttavia, anche il fusto in acciaio inox ha i suoi vantaggi, infatti:

  • è resistente e sicuro;
  • è lavabile riutilizzabile con un ciclo vita senza scadenza;
  • è perfettamente in grado di conservare le proprietà del vino.

Come avviene il processo di infustamento del vino?

Per quanto riguarda il riempimento dei fusti, si procede con una fase iniziale di preparazione che prevede tre passaggi principali:

  • prelavaggio
  • lavaggio
  • sterilizzazione

Una volta completato questo accurato ciclo di lavaggio, si procede con il confezionamento del vino in fusti di acciaio inox, il materiale migliore dal punto di vista della sicurezza igienica.

Per concludere, Comac offre anche macchine per il confezionamento del vino in lattina, modalità che si sta diffondendo sempre più, soprattutto per quanto riguarda il vino frizzante.

In questo modo è possibile fornire ai clienti un’offerta non solo più vasta e versatile ma anche affidabile, grazie all’alto livello tecnologico di queste macchine che assicurano così la perfetta conservazione del vino e di tutte le sue caratteristiche.

Le imbottigliatrici Comac per il confezionamento del vino

Comac offre diverse soluzioni automatiche di linee di imbottigliamento per il confezionamento del vino, efficienti, completee sicure. Vediamo qualche modello di imbottigliatrice.

Sagitta 12-12-1P

Si tratta di un monoblocco isobarico con una capacità produttiva di 3.000 bottiglie l’ora, una soluzione perfetta per le linee a bassa/media capacità. Perfettamente in grado di sciacquare, riempire e infine tappare bottiglie di vetroSagitta 12-12-1 P si basa sulla tecnologia di riempimento in contropressione, adatta al riempimento di bevande lisce e gassate, quindi è ottima anche per il confezionamento del vino, sia fermo che frizzante.

Sagitta 20-20-3 P

Anche questa imbottigliatrice è perfetta per il confezionamento del vino, sia fermo che frizzante. Con una capacità produttiva di 6.000 bottiglie l’oraSagitta 20-20-3 P permette di controllare in modo ottimale tutti i parametri di riempimento, ovvero:

 

  • flussaggio con gas inerte;
  • esecuzione vuoto in bottiglia;
  • pressurizzazione;
  • riempimento;
  • decompressione.

Grazie a questa macchina, inoltre, è possibile impostare ricette dedicate in base ai diversi tipi di prodotti, tra cui il vino, regolabili e selezionabili da HMI.

confezionamento-vino-sagitta20203P

Scopri di più sulle imbottigliatrici di Comac!

Linee bottiglie

Le macchine Comac per l’infustamento del vino

Come abbiamo visto, anche il fusto è un’ottima soluzione per il confezionamento del vino. Vediamo allora alcune delle migliori macchine per il riempimento di fusti offerte da Comac.

Smart Kegging Machine K1 e K2

Le macchine semiautomatiche per l’infustamento del vino Smart Kegging Machine K1 e K2 sono perfette per soddisfare la capacità produttiva di piccole e medie imprese, infatti sono in grado di lavare e riempire rispettivamente da 15 a 18 fusti all’ora e da 30 a 36 fusti/ora, a seconda della capacità del fusto e del ciclo di lavaggio.

Queste riempitrici sono adatte alconfezionamento di vini e altre bevande e comprendono una testa di lavaggio/riempimento nel caso del modello K1, o una testa di lavaggio e una di riempimento nel modello K2, e fino a tre serbatoi per lo stoccaggio delle soluzioni di lavaggio.

confezionamento-vino-smart-kegging

In foto: Smart Kegging Machine K1

Le infustatrici automatiche Comac

La gamma di infustatrici offerte da Comac comprende diversi modelli di macchine in grado di eseguire automaticamente l’intero ciclo di lavaggio e riempimento, coprendo un range produttivo che va da un minimo di 50 a un massimo di 90 fusti l’ora. 

La tecnologia e i componenti usati per questo tipo di impianti sono gli stessi che vengono utilizzati nelle linee ad alta produzione per fusti. Garantiscono infatti massima sicurezza igienica, richiedono poca manutenzione e i componenti sono facilmente reperibili sul mercato per eventuali sostituzioni.

confezionamento-vino-bologna

In foto: Bologna K52

Scopri di più sulle infustatrici firmate Comac!

Linee fusti

Alcuni casi di successo per il confezionamento del vino

La grande versatilità e qualità delle linee per il confezionamento del vino hanno permesso a Comac di ottenere grande apprezzamento in Italia e nel mondo, ricevendo feedback molto positivi da parte dei nostri clienti.

Tra questi, citiamo i casi di Free Flow Wines nel 2020 e Casa Vinicola Zaramella a marzo 2022.

Free Flow Wines è una giovane azienda californiana nata con l’obiettivo di fornire vino di qualità alla spina, prestando anche molta attenzione alla sostenibilità ambientale.

Comac ha progettato e realizzato la linea di infustamento perfetta per le loro esigenze, dotata di due riempitrici. La linea include alcune macchine standard, ma anche delle personalizzazioni disegnate sulle esigenze del cliente: per esempio, la separazione delle due linee di riempimento, che permette di riempire i fusti con due prodotti diversi in contemporanea e ottimizzare così i tempi di produzione.

I risultati sono stati eccellenti, riuscendo a coniugare capacità produttive elevate con l’eccellente qualità del vino.

L’esperienza con la Casa Vinicola Zaramella, con sede in provincia di Padova, risale invece all’inizio di quest’anno.

Per soddisfare le proprie esigenze produttive, Zaramella ha scelto di installare una linea Comac VERONA K51 – 5 +1T

La linea produttiva si è dimostrata efficiente e ha lasciato soddisfatti i clientianche graziea impegnocortesia e professionalità dimostrate da tutto il team coinvolto nel progetto.

confezionamento-vino-zaramella

Hai bisogno di aiuto per trovare la soluzione per il confezionamento di vino più adatta alla tua attività?

Contattaci