Comac Group - Kegging & bottling plants

Ultime news dal Blog

27 giugno 2016

Comac va veloce sulla strada della Lean Production: intervista a Stefano Gotti

foto Stefano Gotti Novità nell’ufficio produzione in casa Comac: da giugno Stefano Gotti è il Responsabile della Pianificazione e Schedulazione. Abbiamo scambiato due chiacchiere con lui per farci spiegare il suo nuovo ruolo e soprattutto per saperne di più sulla lean production, di cui Stefano si occupa. continua
23 giugno 2016

Comac sbarca su Italia 1! A “The Winner” come esempio di azienda virtuosa e di successo di mondo

TheWinner-Comac Giovedì scorso, 16 giugno, Comac è sbarcata sugli schermi di Italia 1. continua
Assistenza tecnica
Impianti su misura

La storia

Comac, vent'anni di esperienza nel settore degli impianti automatizzati di imbottigliamento e di infustamento.

La storia di Comac, oggi azienda leader nel settore degli impianti automatizzati di imbottigliamento e di infustamento, nasce in provincia di Bergamo nel 1990: da allora, anno dopo anno, progetto dopo progetto, Comac riesce ad imporsi nel mercato internazionale delle bevande installando i propri impianti presso produttori che per qualità e dimensioni sono riconosciuti quali aziende internazionali.

 

Nel 2000 viene creato il reparto di Ricerca e Sviluppo il quale dà subito i suoi frutti realizzando nuove macchine e parti di esse, tra le quali una nuova valvola di riempimento elettronica per il settore bottling, nuove testate di lavaggio e di riempimento per il kegging.

 

Entrambi i progetti hanno come denominatore comune la particolare attenzione rispetto alle geometrie ed al grado di finitura delle parti interne a contatto con il prodotto, garantendo così un elevato grado di igienicità durante le fasi di sanitizzazione.

 

I risultati ottenuti stimolano ulteriormente la ricerca nel miglioramento tecnologico del prodotto e nel 2005 Comac mette in produzione impianti di infustamento ad alta velocità con capacità produttive superiori ai 1000 fusti/ora da 50 lt.

 

Questa novità ha riscosso un notevole interesse da parte delle multinazionali del beverage, prima fra le quali il gruppo Heineken che, in un breve periodo, decide l’acquisto di questi impianti altamente tecnologici ed alternativi ai tradizionali impianti rotativi fino a quel momento presenti sul mercato e realizzati da un solo costruttore europeo al mondo.

 

Da questo momento Comac assurge al ruolo di leader mondiale nel campo dell’infustamento

 

E’ il punto di svolta nella storia dell’azienda: Comac vede il proprio marchio affermarsi sul mercato internazionale e il suo nome si lega ai più importanti produttori quali Heineken, AB-InBev, CocaCola, Carlsberg, SABMiller, GrupoModelo, Cuauhtémoc Moctezuma, EFES Group, Mahou San Miguel, Bavaria, Baltika, MillerCoors, ecc.

 

La particolare sensibilità dell’azienda per la ricerca e l’innovazione si esprime non solo in termini tecnologici ma anche e soprattutto nel rispetto verso l’ambiente da salvaguardare, per il quale, Comac ha adottato un modello interno di sviluppo sostenibile. 

 

Negli anni sono stati apportati in azienda dei sostanziali cambiamenti di tipo ecologico a partire dalla raccolta differenziata dei rifiuti fino ad arrivare all'utilizzo di stracci tecnici Mewa, passando per la realizzazione di un parco fotovoltaico da 250 kW di potenza, l'acquisto di automezzi a metano, l'uso di motoriduttori ad alta efficienza e l'utilizzo di gadgets in materiale riciclabile.

 

Oggi Comac è presente in tutti i Paesi, dal Myanmar all'Oceania, dal Canada all'Argentina, dall'Europa alle Americhe.

Condividi sui socials